In 5CC stiamo facendo attività didattica di storia così. Stiamo approfondendo la figura di Napoleone III, centrale per l’Ottocento europeo, in modo da richiamare alcune importanti dinamiche storiche di quel secolo con particolare riferimento anche al Risorgimento italiano. Dopo un ripasso di alcune nozioni attraverso una sintetica scheda ricavata dal libro di testo, stiamo adesso ascoltando l’intero ciclo di trasmissioni di “Alle otto della sera” dedicate alcuni anni fa da Franco Cardini alla figura di Luigi Napoleone. Ogni trasmissione dura esattamente 20 minuti. Fornisco preventivamente agli studenti sul nostro gruppo fb didattico una griglia di domande relative ad una determinata puntata del ciclo. Gli studenti ascoltano a casa autonomamente la puntata e provano a rispondere alle domande. Le domande sono ora di tipo meramente nozionistico ora più di taglio critico e possono richiedere anche conoscenze previe da parte dello studente o un’attività minima di ricerca. La volta successiva, in classe, gli studenti pongono delle domande, dei dubbi, relativi all’ascolto; ad essi seguono le mie delucidazioni. Dopo di che si riascolta la puntata in classe. Alla fine del secondo ascolto, alcuni studenti a caso, sono invitati a rispondere oralmente alle domande e ad interloquire con il docente su tutti gli argomenti dell’unità trattata. Il punto di forza di questa attività è la possibilità di mettere a contatto gli studenti con l’eloquio di un grande storico, il costringerli a ricavare dall’ascolto attento le informazioni richieste e a fare gli opportuni collegamenti fra di esse e delle riflessioni critiche su di esse, il rinforzo con i chiarimenti e l’ascolto in classe costituiscono una sorta di ripasso e di riscaldamento, per poi affrontare autonomamente l’esposizione di tematiche molto complesse. Alla fine del ciclo di ascolti gli studenti dovranno produrre un breve saggio scritto o un’ampia verifica orale sulla figura di Napoleone III. Sugli aspetti critici o migliorabili dell’attività faremo una riflessione insieme con gli studenti alla fine del ciclo di ascolti.