Le società partecipate dagli enti locali sono più di 10.000 (nessuno è riuscito mai a fare un censimento). Costano 26 miliardi di euro l’anno di trasferimenti dallo Stato centrale. Di queste ben 1800 non hanno nemmeno un dipendente, ma hanno un consiglio di amministrazione (leggasi politici trombati messi lì a riscuotere stipendi d’oro e a fare intrallazzi). Oltre 2600 di queste società hanno più consiglieri di amministrazione che dipendenti. Con tutti questi amministratori, che amministrano come sappiamo dalle cronache, nel 2012 hanno accumulato perdite per 1,2 miliardi di euro. La prossima volta che qualcuno mi dice che non ci sono soldi per la scuola, né per gli scatti di anzianità, né per il contratto gli sparerò questi dati addosso a revolverate.