La consultazione su “La buona scuola” non è andata come ci si aspettava: poca partecipazione e molte critiche. La nuova trovata del presidente del consiglio non eletto da nessuno, allora, è quella di rinviare la “riforma” e di convocare per febbraio una grande “convention” con mille esponenti del mondo scolastico che lo aiutino a far percepire la bontà e l’importanza del suo progetto. ‘Occorrono, dichiara testualmente, persone costruttive e positive, che con la loro energia potrebbero allargare il consenso intorno alla riforma. E contrastare quei cinici e arrabbiati che ci chiedono di non cambiare nulla’. Insomma, occorrono mille leccaculo per Renzi. Non si farà alcuna fatica a trovarli e a metterli sotto i riflettori. Credo che una pletora di mediocri arrivisti, incolti e incapaci stia già sgomitando.